Innovazione R&D

Accesso ai documenti tecnici

Progetti di ricerca

Lallemand Enologia attribuisce particolare importanza alla R&D, per offrire ai propri clienti i migliori prodotti possibili e per rispondere adeguatamente alle loro richieste, sviluppando nuovi prodotti, anticipando o rispondendo alle esigenze del mercato. Anche la creatività è fonte d’innovazione. Nove gruppi di enologi, presenti in differenti zone di produzione di vino in tutto il mondo, individuano le problematiche di vinificazione e le richieste dei tecnici.

  •  Il nostro gruppo di R&D, con sede a Tolosa (Francia) avvia e sviluppa specifici progetti di ricerca per rispondere a queste esigenze del mercato e contribuire continuamente al miglioramento della qualità del vino. Tali progetti di R&D sono per lo più condotti in collaborazione con istituti di ricerca esterni in tutto il mondo, con partner tecnici e cantine. La selezione di lieviti e batteri per enologia e la relativa approfondita caratterizzazione, per comprendere il loro potenziale in varie condizioni di vinificazione, è gestita internamente e fa parte delle competenze di Lallemand Enologia.
  • I gruppi con base nell’impianto di Montréal e all’Istituto di Ricerca in Biotecnologia (Biotechnology Research Institute, BRI) di Montréal sviluppano nuovi lieviti, ottimizzano le procedure di produzione e conducono ulteriore ricerca di base.

 

L’interfaccia tra ricercatori e professionisti

Programmi di ricerca, pubblicazioni scientifiche e contatti continui collegano Lallemand Enologia ai più prestigiosi istituti di ricerca in microbiologia ed enologia in Europa, Australia, Nord America, Sud America e Sud Africa. Alcune di queste collaborazioni nella ricerca hanno portato a prodotti per enologia brevettati:

  •   Lallemand/INRA: Prodotto NATSTEP: Mezzi per migliorare le capacità fermentative dei lieviti attivi e loro uso
  •   Lalleman: Prodotto OPTI-WHITE: Metodo per prevenire l’invecchiamento difettoso nei vini bianchi
  •   Lallemand: Prodotto GO-FERM: Metodo per la reidratazione dei lieviti secchi attivi e mezzo di reidratazione
  •   Lallemand: batteri enologici non-Oenococcus: ceppi malolattici alcol-tolleranti per l’affinamento di vini con pH medio o alto
  •   Lallemand/INRA: Metodo per aumentare la via del pentoso fosfato nei ceppi di lievito e loro applicazione
Be Sociable, Share!